Il lato oscuro del ‘fast deco’: l’ascesa dei mobili economici di Zara Home, H&M e Shein insieme al fast fashion

Image

Scopri il lato oscuro del “fast deco” con l’ascesa dei mobili economici da Zara Home, H&M e Shein oltre al fast fashion.

Il mondo della decorazione d’interni sta attraversando una rivoluzione con la crescente popolarità dei mobili economici. Negozi come Zara Home, H&M e Shein ora offrono opzioni trendy e convenienti per coloro che desiderano aggiornare il proprio spazio senza spendere una fortuna.

Questo aumento dei mobili economici va di pari passo con la tendenza del fast fashion, dove i consumatori acquistano regolarmente nuovi pezzi e incoraggiano una cultura dell’usa e getta. Sebbene queste opzioni convenienti possano essere allettanti, è importante considerare anche il lato oscuro di questa tendenza della “deco veloce”.

Vale davvero la pena pagare il prezzo che paghiamo per i mobili economici nel lungo periodo? Diamo uno sguardo dietro la facciata brillante di queste scelte di interior design alla moda e il loro impatto sulle nostre vite e sul nostro pianeta.

Deco veloce: un problema crescente

Cresce la preoccupazione per la disastri che accompagnano l’ascesa di mobili economici. Questa tendenza, chiamata “deco veloce“, riflette la produzione veloce ed economica di mobilia e decorazioni. Proprio come con il moda veloce nell’industria, questa fornitura rapidamente aggiornata porta a enormi quantità di rifiuti.

L’impatto sull’ambiente

Secondo un recente rapporto di Zero Waste France, Les Amis de la Terre e Réseau National des Ressourceries et Recycleries, l’aumento della deco rapida ha portato a un grave problema ecologico. Durante il periodo Covid, le persone hanno investito molto nelle proprie case, provocando un’esplosione di investimenti acquisti. Tra il 2017 e il 2022, il numero di mobili venduti in Francia è aumentato dell’88%, mentre la quantità di rifiuti tra il 2014 e il 2020 raddoppiatoe solo una piccola parte è stata riciclata.

Leggi  Consigli dei pittori professionisti: come dipingere i battiscopa

Principali attori della deco veloce

Negozi come Zara Home, H&M su Shein svolgono un ruolo importante in questa tendenza. Rilasciano regolarmente nuove collezioni, ispirate alle festività commerciali come San Valentino e la Festa della mamma, per incoraggiare gli acquisti d’impulso. Altri nuovi attori come Maisons du Monde e Azione ogni anno aggiungono migliaia di nuovi oggetti alla loro gamma, il che non fa altro che aumentare la pressione sull’ambiente.

Confronto con il fast fashion

Similmente al fast fashion, vi è un ampio uso di materiali sintetici che inquinano gli oceani e le risorse naturali ohh sono sovrasfruttati. Documentari come “Ikea, il padrone della foresta” evidenziano questi problemi, così come l’utilizzo di pesticidi e grandi quantità di acqua per la produzione.

La richiesta di regolamentazione

Pierre Condamine, responsabile della campagna contro la sovrapproduzione a Les Amis de la Terre France, sottolinea la necessità di regolamentare questo settore e consumo eccessivo avere a che fare con. Nonostante la crescente consapevolezza sul riciclaggio e sul riutilizzo, queste pratiche rimangono marginali. È fondamentale che vengano intraprese azioni concrete per affrontare questi problemi.

  • Casa
  • Suggerimenti
  • Il lato oscuro del ‘fast deco’: l’ascesa dei mobili economici di Zara Home, H&M e Shein insieme al fast fashion